Osteopatia per adulti

Le ragioni della consultazione negli adulti sono principalmente il dolore osteoarticolare degli arti e della schiena (lombare, dorsale o cervicale). Sono spesso legati a una cattiva posizione lavorativa, a movimenti ripetitivi, a una malattia degenerativa come discopatia, trauma (« falso movimento ») o alla pratica di uno sport. Questi dolori possono anche essere aumentati dallo stress e dall’accumulo di tensione nervosa. Nel corso degli anni, l’osteopata è diventato uno specialista in disturbi funzionali come lombalgia, sciatica / sciatica, mal di schiena, cervicalgia / trapezialgia …

Ma l’osteopatia per gli adulti può anche essere efficace sulle patologie funzionali digestive (costipazione, diarrea, gonfiore, mal di stomaco, ecc …) e ginecologiche (dolore durante le mestruazioni, durante i rapporti, ecc …) così come sugli affetti cranici (mal di testa ed emicrania, patologie ORL croniche, ecc …).

Infine, l’adulto può subire vari traumi come cadute alla testa, alla schiena o ai glutei che possono passare inosservati per un po ‘, e quindi un giorno possono causare dolore. Troviamo ad esempio gli incidenti del modo pubblico o dello sport che possono portare a una disorganizzazione di alcuni sistemi dell’organismo e quindi a sbilanciare il corpo in grande stile. Quest’ultimo fenomeno, chiamato « colpo di frusta » (« colpo di frusta » in inglese), è abbastanza comune e ben noto agli osteopati che hanno completato l’addestramento.

« L’adulto accumula molti vincoli che alterano il suo equilibrio durante le sue numerose attività personali, professionali o familiari ».

La consultazione può quindi derivare da un trauma, ma può anche essere preventiva. Una volta all’anno, come rapporto annuale, anche senza dolore, chiunque può consultare un osteopata, per mantenere un equilibrio del corpo ed evitare così la comparsa del dolore. L’osteopata testerà quindi l’intero corpo per le restrizioni di mobilità al fine di trattarle ed evitare eventuali inconvenienti futuri.

Ecco un elenco di segni che possono indurre un adulto a vedere un osteopata:

  • Mal di schiena: lombare, dorsale, cervicale
  • Nevralgia: sciatica, nevralgia, nevralgia cervico-brachiale, nevralgia intercostale …
  • Dolore pelvico: sacralgia, coccigodinia (dolore al coccige) …
  • Incontinenza urinaria e anale funzionale
  • Suite operative
  • Mal di testa, alcune vertigini
  • Dolori muscolari: contratture, crampi, rotture, rigidità
  • Artrosi, artrite, osteoporosi
  • Dolori articolari: anca, ginocchio, caviglia, dita, spalla, collo …
  • Disturbi digestivi: dolore addominale, colopatia funzionale, diarrea, costipazione, gonfiore, dolore epigastrico, eruttazione abbondante …
  • Consultazioni post-traumatiche
  • Disturbi del sonno, depressione, depressione, ansia, nervosismo …

Chiunque può consultare un osteopata, indipendentemente dall’età o dal motivo della consultazione, è sufficiente disporre di un trattamento adattato alle peculiarità del paziente.