Osteopatia per bambini / adolescenti

Il tuo bambino non è un adulto in meno, ma un essere pieno di bisogni specifici. In effetti, il suo corpo è in continuo cambiamento (crescita, variazione di peso, ecc …) e deve adattarsi ad esso.

La crescita in sé può causare interruzioni se si verifica troppo rapidamente o in modo anarchico, indebolendo la struttura muscolo-scheletrica. Il trauma durante un’attività, una caduta, una cattiva posizione in ufficio, lo zaino o il pollice che succhia e indossa un apparecchio dentale, sono tutti vincoli che possono portare a disfunzioni o dolore a lungo termine. Il bambino deve quindi combattere contro questi vari vincoli che portano a un grande dispendio di energia e quindi causano uno stato di affaticamento favorevole alla comparsa di segni come mal di testa, affaticamento, tensione muscolare o disturbi del sonno

L’osteopata controllerà l’integrità delle varie strutture muscolo-scheletriche, viscerali e vasculoneurali per garantire la migliore crescita possibile del bambino e l’assenza di dolore. Questo grazie a tecniche osteopatiche delicate, precise e appropriate. Il terapeuta svolge anche il ruolo di consulente del bambino e dei suoi genitori per informarli sui giusti atteggiamenti da adottare e sullo stile di vita sano da adottare.

« I bambini e gli adolescenti sono sempre in movimento e stanno avvenendo molti cambiamenti, quindi è necessario seguirli durante questo periodo. « 

Di norma il bambino corre, salta, cade e si alza senza fermarsi, un follow-up osteopatico nel corso della sua evoluzione gli consentirà di favorire una crescita armoniosa e di assicurarsi che la capacità di auto-guarigione del corpo non non esaurire. L’osteopatia può prevenire il dolore che non dovrebbe esistere nei bambini e negli adolescenti.

Ecco un elenco di segni che potrebbero indurre un osteopata a tuo figlio:

  • Prevenzione: relazione annuale, inizio dell’attività sportiva o pratica di uno sport, primi passi, preparazione per una competizione sportiva, indossare un apparecchio dentale …
  • Scoliosi, atteggiamento scoliotico, bambino che non sta dritto …
  • Mal di schiena, dolori muscolari, osteoarticolari …
  • Disturbi della cartilagine della crescita (Osgood-Schlatter, Severs, Scheuermann …)
  • Tendinite (tendine di Achille, gomito, spalla …), dolori di adduttori e pubalgie (calcio) …
  • Mal di testa, mal di testa, emicrania, dolore dopo aver indossato un apparecchio dentale …
  • Dolore addominale, diarrea, costipazione, gonfiore, rigurgito …
  • Difficoltà di concentrazione, dislessia, nervosismo, iperattività, stress …
  • Disturbi del sonno
  • Pianto frequente, bambino stantio …
  • BMI (insufficienza motoria e cerebrale)
  • Ipertonia o ipotonia, disturbi psicomotori, ritardi …
  • Alcuni disturbi uditivi e visivi
  • Enuresi o « bagnare il letto »
  • Indossa solette o talloni ortopedici

La gestione del bambino da parte di un osteopata non sostituisce in ogni caso il monitoraggio medico da parte del suo pediatra o di un altro specialista di cui avrebbe bisogno. Questo è ancora più raccomandato nel bambino in crescita. In effetti, la pratica di uno sport traumatizzante per le articolazioni (judo, tennis, calcio, pallacanestro …) può portare alla comparsa di patologie della cartilagine della crescita che causano dolore cronico debilitante e richiedono l’arresto completo di attività.