L’osteopatia

Etimologia

L’etimologia della parola osteopatia deriva dalla combinazione di due radici greche e precisamente:

  • Osteon, che significa osso (osteo), può essere preso qui in un modo più generale e si riferisce alla nozione di densità. In effetti, il primo ad usare questo termine era anglosassone con il termine « osteopatia », o « osso » in inglese è chiamato « osso ». Quindi qui non abbiamo esclusività etimologica con il tessuto osseo.
  • Pathos che significa sofferenza (patologia).

Definizione di Osteopatia

still

L’osteopatia è una terapia manuale sviluppata negli Stati Uniti dal Dr. Andrew Taylor Still nel 1874. Permette di diagnosticare e trattare manualmente le restrizioni di mobilità di diverse strutture (ossa, muscoli, legamenti, organi, visceri, fasce …) del corpo che alla fine può portare a disturbi funzionali.

L’osteopata considera il paziente nel suo insieme basandosi su una conoscenza approfondita di anatomia, fisiologia, biomeccanica, patologia ….

Principi

Questi principi sono 5 e sono chiamati 5 principi di Still.

  • Principio della globalità: l’individuo deve essere considerato nel suo insieme. Vale a dire che dobbiamo considerare la storia del paziente (il suo passato, il suo presente, la sua psiche, il suo ambiente sociale, ma anche le sue attività, il suo lavoro …) e soprattutto non dimenticare che il corpo umano è un tutto elementi. Questi elementi sono interconnessi e sono in continuità, non possono operare indipendentemente l’uno dall’altro.
  • Principio di interrelazione struttura / funzione: esiste un’interdipendenza permanente tra le strutture e le funzioni dell’organizzazione. Cioè, ogni funzione dipende dalle strutture, ma anche ogni struttura dipende dalle funzioni. Un difetto dell’uno risuona inevitabilmente sull’altro.
  • Principio di « La vita, è il movimento »: Affinché le leggi fisiologiche possano essere applicate in tutte le strutture del corpo, è necessario che queste strutture possano essere mobilitate senza vincoli.
  • Principio dell’autoguarigione: escluso il trauma maggiore (fisico o emotivo) e se lo stile di vita è corretto, il corpo può mantenere una buona salute senza un aiuto esterno.
  • Principio della legge dell’arteria: tutte le circolazioni del corpo devono essere assolutamente libere e fluide, che si tratti di circolazione sanguigna, linfatica, liquidi intra / extra / intercellulari, ma anche del sistema nervoso, ecc … Integrità di questi sistemi è una condizione innegabile per una buona salute.